Black Moon, vampiri e lupi mannari in Italia grazie al passaparola

Se si pensa che non vi è una rimbombante campagna pubblicitaria, i numeri di Black Moon sono di tutto rispetto. Il romanzo pubblicato dalla Newton Compton in poco più di una settimana ha venduto più di diecimila copie. Un ottimo risultato per il momento statico dell’editoria italiana.

Il successo del romanzo non è dovuto solo alla presenza del tormentone dei vampiri, sull’onda della oramai stella Meyer. Le motivazioni di tale exploit sono dovute anche alla modalità il cui il romanzone di Keri Arthur è arrivatao nella Newton Compton.

Il romanzo è stato suggerito tramite mail dai lettori che avevano sentito parlare del romanzo sul  blog di Mariachiara Cabrini di letteratura fantasy «Weirde» e volevano che la casa editrice italiana lo pubblicasse. Nessun editor insomma.

Il viral marketing, il passaparola in parole spicciole, ha fatto materializzare  in Italia Black Moon in cui la protagonista è contemporaneamente vampiro e lupo mannaro.

I lettori di «Weirde» hanno inviato migliaia di mail garantendo che il libro sarebbe stato un successo. Non si sono sbagliati.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Libri e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Black Moon, vampiri e lupi mannari in Italia grazie al passaparola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...